RSS

I vampiri del cinema

21 Set

 


Un’ immagine risplende in tutta la sua nitidezza solo al buio;
Attraverso la pellicola,
nell’ oscurità della sala cinematografica
o nell’ ombroso salotto TV
l’ opera è più reale, più decifrabile
 mentre alla luce essa è debole, sfuocata, per non dire fastidiosa.

La pellicola è essa stessa un vampiro,
costretta al buio,
poiché cancellata se un raggio di sole
la colpisce in pieno sviluppo.

Il cinema si adatta dunque al vampirismo: dai suoi esordi, il cinema ha filmato il vampiro, ha prodotto centinaia e centinaia di film, a volte belli a volte no, con un vampiro come protagonista/antagonista


Ha creato i caratteri fondamentali, più o meno elastici, dei principi della notte:

–          La dipendenza dal sangue umano, sia essa per fame o per soggezione ( Poiché fuoriesca da una parte nobile del corpo)
–          La natura demoniaca, più o meno cosciente che porta all’ eterna giovinezza e malinconia, da non confondere con l’ inespressività.
–          L’ incapacità parziale o totale di stare alla luce del sole
Tante e tante interpretazioni furono date a questa affascinante creatura, tipica e sola della nostra cultura occidentale.
Ma quali furono ( e quali sono) i volti più significativi, per dar corpo alla leggenda?
Loro:

I DRACULA

BELA LUGOSI
 
nascondino…
 Bela Lugosi fu il primo Dracula della storia del cinema. In tutti i suoi film e spettacoli teatrali ha dominato la scena, definendo gli standard del il vampiro cinematografico anche  caricandolo fino all’ eccesso ( di fatti negli ultimi anni l’ attore fece molte parodie dei suoi stessi ruoli).
Il suo vampiro:
Un patriota onnipotente che non ha ricevuto alcun bacio maledetto,
ma ha scelto lui stesso di intraprendere la via di Satana e rompere i coglioni ai poveri postini con una bella casa da vendere ( Renfield) :
eterno, misterioso, la sua essenza resterà parzialmente avvolta nell’ ombra, seduttore,si sceglie solo donne e si nutre del loro sangue e del loro amore….MASCHILISTA!!!
CHRISTOPHER LEE
 
Non sta facendo la cacca,
ha appena mangiato…
Più discreto e “moderno”, il Dracula di Cristopher Lee punta molto sul carattere della  metamorfosiil vampiro può cambiare la propria forma, in parallelo con Satana, che si trasforma in serpente per attirare Eva in trappola, grazie a Lee, il vampiro prende le sembianze del classico pipistrello. Effettivamente se avesse preso le sembianze di una giraffa sarebbe stato meno affascinante.  Un’ altro carattere importante del suo vampiro è la malinconia, l’ altra faccia dell’ intrinseca ideologia di liberazione. Il suo vampiro vive in eterno, ma a condizione di nutrirsi del sangue umano. Qualche volta infatti, risparmia la fatica all’ eroe buono della vicenda e si pianta il palo nel cul-ehm-cuore per liberarsi dalla sua maledizione.
GARY OLDMAN
 
Oops! mi han scoperto!

Questo Dracula è fortemente ispirato a Vlad l’ impalatore, principe ungherese realmente esistito con la simpatica abitudine di impalare i suoi nemici per difendere la chiesa. Ma quando un prete sentenzia la dannazione della moglie Elisabetta in quanto suicida, Dracula rinnega Dio e la chiesa diventando cosi un vampiro. Il  vampiro di Gary Oldman ha l’ apparenza di un dandy londinese, ben diversa da quella gotica dei suoi predecessori, con un preciso obbiettivo: riavere l’ amore perduto.

Estremamente  erotico e provocante, questo Dracula è mosso principalmente dalla passione, tanto brutale quanto disperata.

ALTRI VAMPIRI

E ALTRI VOLTI
Non esiste solo Dracula,
molte altre creature si sono scavate una nicchia
nella dispensa di fiabe nere
 
Li porta bene i suoi 1800 anni, vero?

MIRIAM 

Catherine Deneuve interpreta Miriam, una vampira ormai vecchia di parecchi secoli, che sposa i suoi uomini con la promessa ( fasulla ) della vita eterna. Altamente egoista, Miriam è altrettanto dipendente dal sangue umano che dalla presenza di un compagno, anche se non è altrettanto sporcacciona che Dracula. Non è affatto onnipotente e la sua “ vita eterna” le pensa come una maledizione.
                                  
                  
                                                                                     LESTAT DE LIONCOURT
Non si può rimanere disincantati dal fascino luciferino di Tom Cruise nei panni di Lestat, un vampiro del diciottesimo secolo, ormai del tutto in possesso dei lati demoniaci della creatura che uccide sia per mangiare che per sadico divertimento, decisamente distaccato con  la nostra attuale eresia  “Twilightiana” di vedere questi esseri come sbarluccicosi eroi capaci di vivere tra la gente comune, nonostante ne siano leggermente distaccati, Dio solo sa perché.
 
Uno dei più bei ruoli di Brad
LOUIS DE POINT DU LAC
Ci troviamo davanti ad un “vampiro represso”: totalmente dipendente dal sangue per la sua sopravvivenza, Louis è dotato ancora di una sensibilità tutta umana che gli impedisce di assecondare la sua nuova natura oscura, tuttavia, per lui è un’ impresa molto difficile. Sopporta quindi tutti i svantaggi del vampirismo senza alcun vantaggio. Louis è passivo, sonnambulo, remissimo, ma gli bastano pochi amplessi ( umani o tramite il morso) per ritrovare tutta la sua voracità, anche se per qualche secondo.
 
Questa bambola di porcellana può
staccarvi la trachea con un morso.
CLAUDIA
La sua mente crescerà, ma il suo corpo resterà bambino in eterno: questa è la maledizione di Claudia. Predatrice spietata, quasi animalesca, soffre del fatto che l’ eterna giovinezza non le farà mai crescere le tette, perciò odia a morte i vampiri che l’ hanno “ fatta nascere”. Insomma, se la beccate menter siete in giro,  cercate di evitarla!
SELENA

 
Spoiler: sta per attacare!
A metà strada tra un personaggio Shakespeariano e un’ eroe della Marvel, Selene è un’ altra interpretazione moderna della figura del vampiro ( della vampira, in questo caso) ma ne rispetta tutti i canoni principali. È una vampira patriota: la salvezza della sua stirpe  è il movente delle sue azioni, ma dinnanzi all’ amore, nel suo caso platonico poiché ha tramutato l’ atto sessuale nel morso, dubita se sacrificarlo per i suoi ideali. Non è ferma nelle sue decisioni…. ma non confondetela con Bella Swan, intesi??? ( Bella ne è una brutta versione)

Articolo a cura di Woodypeck88

Advertisements
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 21 settembre 2011 in Home

 

Tag:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: